Bilancio di Previsione Comunale 2013, alcune mie considerazioni di carattere generale

Pubblicato: 27 agosto 2013 in Senza categoria
Tag:, , , , , , , , ,

Intervento in Consiglio Comunale del 05/8/2013

“Considerato che non ho avuto nei precedenti Consigli Comunali, l’opportunità di illustrare il mio pensiero e che il Bilancio di Previsione è il momento di Programmazione ed indirizzo per un intero anno di amministrazione, prima di esprimere alcune valutazioni e considerazioni sul Bilancio di Previsione 2013, ritengo doveroso ringraziare in primis l’Assessore Flavia Tomba, per il lavoro certosino e per la sua puntuale e chiara esposizione.

Così mi associo nel ringraziare per l’impegno (ma anche i patimenti) e l’immensa mole di lavoro svolti in questi mesi dalla dott.ssa Ietri, dalla dott.ssa Girardello, tutto il personale degli uffici che, ognuno per le proprie competenze, hanno collaborato alla stesura dell’importante documento contabile, nondimeno la dott.ssa Dotto, in qualità di Revisore dei Conti.

Devo riconoscere, da neo-amministratore e più direttamente componente della Giunta, che non è facile commentare con spirito positivo ed ottimista, ma soprattutto di prospettiva questo Bilancio di Previsione 2013, come già espresso e ribadito negli interventi che mi hanno preceduto, ma anche dagli accesi dibattiti e pubblicazioni in merito, che confermano la situazione è drammatica in cui nostro malgrado, siamo costretti ad operare.

Ma questa è purtroppo una realtà che non è dipesa e non dipende da noi.

Senza ripetere i concetti già chiari e precisi ribaditi in precedenza, la sintesi è che lo Stato Italiano, per sistemare il suo Bilancio, sta, non tanto lentamente, demolendo la struttura e la rete costruita sul territorio in questi anni gli enti locali.

Nei fatti, ci stiamo trasformando in meri “esattori delle tasse” per conto terzi.

Ai Comuni vengono imposte nuove e pesanti regole, magari anche con applicazione retroattiva, con tagli insostenibili e non solo, ma anche con l’applicazione di nuove imposte e con l’aumento di quelle già presenti, facendo mettere le mani in tasca ai nostri concittadini e mettendo quindi a rischio i già ristretti bilanci familiari.

Chi amministra in questa situazione e quindi presente quotidianamente sul territorio, si trova faccia a faccia con una realtà di cittadini in grave difficoltà, che hanno più di un tempo, bisogno di servizi essenziali, quali sanità, assistenza, il posto di lavoro, trasporti. Situazioni familiari insomma preoccupanti, per le quali diventa oltremodo rispondere con la necessaria positività.

Avversità che colpiscono tutti indistintamente, anche noi, che si siamo candidati prima e poi eletti a governare.

Concludo con una frase, che personalmente mi aiuta ad affrontare questo mio nuovo impegno di amministratore, in politica, ma anche nella vita privata.

Una frase che disse uno dei Presidenti americani, un concetto che calato in un momento socio/economico drammatico come quello attuale, non ci aiuta a risolvere i problemi, ma ci aiuta certamente a riflettere :

“Scritta in cinese la parola crisi è composta da due caratteri.

Uno rappresenta il pericolo e l’altro rappresenta l’opportunità.”

Ecco, mi auguro che il pericolo stia passando e che il futuro si fatto di opportunità, soprattutto per le nuove generazioni, ma anche per tutte le altre categorie presenti nella nostra società.”

Davide Bonetto, Assessore Urbanistica, Sviluppo e Innovazione

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...