Archivio per la categoria ‘Bilancio’

Dopo un intenso periodo dedicato agli importanti “bilanci e resoconti 2013 – 2017”, andiamo a vedere cosa accadrà di concreto in questi ultimi mesi di amministrazione (ad aprile/maggio sono previste le elezioni comunali)  relativamente alle POLITICHE ENERGETICHE .

Il “Patto dei Sindaci” e il “PAES” sono progetti importanti che pianificano il futuro ma pure il presente. Abbiamo impostato e avviato una precisa politica energetica ed ambientale con un obiettivo primario: aumentare la vivibilità e la virtuosità di San Giorgio di Nogaro. Dovere della pubblica amministrazione è dare l’esempio passando dallo studio alla pianificazione ed infine ai fatti. Dobbiamo trasformare la sensibilità ambientale in azioni vere che migliorano la vivibilità e l’ambiente di un territorio ed allo stesso tempo ottimizzano la gestione della finanza pubblica.

Dalle parole ai fatti dunque.

L’Ufficio Tecnico comunale ha già avviato le procedure di gara necessarie ed in parte ha già assegnato gli appalti a ditte specializzate relativamente a quattro importanti opere di efficientamento energetico sugli edifici comunali. Eccole:

  1. Presso l’edificio “Liberty” di Villa Dora verrà installato un innovativo impianto fotovoltaico da 7,8 Kwp integrato con “storage” (ossia batteria di accumulo) da 7,3 Kwh. Tale tecnologia permetterà sia di alimentare gli impianti con energia elettrica “pulita” durante il giorno, sia – e questo è l’aspetto più innovativo – di accumulare l’energia prodotta in eccesso durante le ore di luce in speciali batterie al litio; tale energia potrà essere pertanto rilasciata ed utilizzata nelle ore serali e notturne a costo 0. ll “Liberty” diventerà quasi un edificio a “impatto 0” poiché il suo sistema impiantistico è alimentato esclusivamente da energia elettrica e non da fonti fossili.
  2. Presso l’ala nord del Municipio verrà effettuato un relamping completo dell’illuminazione interna al piano terra ed al primo piano (ufficio tecnico – ufficio finanziario). Saranno dunque sostituite le vetuste ed energivore lampade al neon con nuove lampade a tecnologia LED. Minori consumi energetici accompagneranno una migliore diffusione luminosa.
  3. Presso la Biblioteca di “Villa Dora” verranno sostituite tutte le lampade esterne segnapasso poste sul marciapiede perimetrale, attualmente ad incandescenza e quindi ad elevato consumo energetico, con nuovi faretti a tecnologia LED. Un edificio prestigioso come Villa Dora merita questo investimento il quale riduce i costi energetici ma allo stesso tempo migliora di molto l’impatto visivo nelle ore notturne esaltando le forme architettoniche della villa storica.
  4. Infine, presso la palestra delle Scuole medie inferiori verranno effettuati lavori di manutenzione straordinaria all’interno dei quali è prevista la sostituzione dei 4 aerotermi  a soffitto esistenti (oramai vetusti) con altri di nuova generazione più efficienti ed a basso consumo energetico.

L’importo complessivo di tali opere ammonta a circa 60.000 euro.

Dal 2013 ad oggi sono quasi 800.000 euro le risorse investite in opere di efficientamento energetico sugli edifici comunali, scolastici e sull’illuminazione pubblica. Tali azioni hanno avviato una palpabile riduzione dei costi energetici comunali (ossia risparmi in bolletta) stimati ed in parte verificati pari circa 55.000 euro; nel 2017/2018 si stimano circa 22-25.000 euro all’anno di costi energetici in meno rispetto all’anno di partenza 2013.

In parallelo si è anche avviata una importante riduzione di emissioni di CO2 (anidride carbonica) in atmosfera pari a circa 102.000 Kg; nel 2017/2018 si stimano circa 40.000 Kg di C02 all’anno in meno rispetto all’anno di partenza 2013.
Ritengo infine prioritario e necessario proseguire anche in futuro sui binari di questa nuova stagione di “esecutività” radicata sull’innovazione, sulla sostenibilità, sulla valorizzazione, recupero ed efficientamento dell’esistente, sul miglioramento dell’ambiente e di conseguenza della qualità della vita a San Giorgio di Nogaro.

Il futuro? Eccolo:

 

Per approfondire ed entrare più nel dettaglio

delle cose fatte nel campo dell’ENERGIA dal 2013 ad oggi cliccate qui sotto per visualizzare e leggere comodamente un chiaro

riassunto infografico:

Clicca qui sopra!

Save

Save

Save

Annunci

Care lettrici, cari lettori,

il nostro viaggio di questi ultimi 4 anni e mezzo  prosegue con nuove e affascinanti tappe, quelle legate all’energia, all’ambiente, al clima.

Energia, ambiente, cambiamenti climatici, inquinamento sono tematiche delicate che riguardano anche il nostro territorio. Per affrontarle al meglio sono stati prima di tutto informati e formati i cittadini attraverso alcuni incontri pubblici molto partecipati. Per le questioni più tecniche invece ho potuto avere l’ottima collaborazione e confronto di professionisti ed aziende locali, enti ed organi regionali. Prioritaria e fondamentale è stata sicuramente l’adesione del Comune di San Giorgio di Nogaro all’iniziativa europea del “Patto dei Sindaci”.

Dallo studio alla pianificazione ai fatti. Trasformare la sensibilità ambientale in azioni vere che migliorano la vivibilità e l’ambiente di un territorio ed allo stesso tempo ottimizzano la gestione delle “casse pubbliche”. Riqualificazione energetica del patrimonio immobiliare ed impiantistico comunale significa minor inquinamento, minori costi, ma anche rispetto e dovere nei confronti dei cittadini. Il tutto al fine di trovare soluzioni sostenibili al fine di migliorare costantemente i servizi pubblici locali.

“Patto dei Sindaci” e PAES sono progetti importanti che pianificano il futuro ma pure il presente. Abbiamo impostato e avviato una precisa politica energetica ed ambientale con un obiettivo principale: aumentare la vivibilità di San Giorgio di Nogaro partendo dalla salvaguardia e miglioramento dell’ambiente, dell’aria, della terra, dell’acqua, del sistema di mobilità urbana. Dovere della pubblica amministrazione è dare l’esempio. Sono già ottimi i primi risultati di 4 anni di intenso lavoro nel campo dell’efficientamento energetico e delle fonti rinnovabili.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Il futuro? Eccolo:

 

Per approfondire ed entrare più nel dettaglio

delle cose fatte nel campo dell’ENERGIA in questi 4 anni e mezzo cliccate qui sotto per visualizzare e leggere comodamente un chiaro

riassunto infografico:

Clicca qui sopra!

Save

Save

Save

Care lettrici, cari lettori,

vorrei rivivere con voi il viaggio che il nostro Comune ha percorso dal 2013 ad oggi nel campo dell’Urbanistica, dell’Innovazione e dell’Energia, ossia i miei tre referati come Assessore.
Ho pensato di riepilogare le numerose tappe utilizzando un metodo nuovo, intuitivo e soprattutto comprensibile, così da poter essere fruito da tutti.
Iniziamo quindi dall’Urbanistica:

Dobbiamo sempre chiederci: “da dove si inizia per un buon governo di un territorio?” La risposta è ovviamente dall’ascolto e coinvolgimento nei vari processi amministrativi della sua popolazione, usando metodi e strumenti più trasparenti possibili.

infografica-urbanistica-2

La buona amministrazione di un territorio fonda le proprie radici sulla pianificazione, sulla concretezza, sulle azioni, sulle cose fatte insomma. Un metro importante anche per valutare il nostro operato. Abbiamo il dovere di ascoltare ed essere presenti, ma soprattutto dobbiamo poi mettere in campo azioni vere, reali e governarle al meglio collaborando con funzionari, tecnici e dipendenti comunali.

“Lasciare un posto migliore di come lo abbiamo trovato” è sempre stato il mio principio d’azione e dovrà sempre esserlo, soprattutto quando si amministra il bene pubblico. Le azioni politiche devono avere ricadute reali e positive sul territorio e sui cittadini: eccovi appunto alcuni risultati concreti.

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

Per approfondire ed entrare più nel dettaglio

delle cose fatte nel campo dell’urbanistica in questi 4 anni e mezzo cliccate qui sotto per visualizzare e leggere comodamente un chiaro

riassunto infografico:

Clicca qui sopra!

Save

Save

Save

Save

Save

Save

Save

Save

Save

Save

Save

Save

Save

Save

Save

Save

Save

Save

Save

Save

sangiorgio

Variante al Piano Regolatore, PAES, Piano del verde, banda ultralarga ….

Il 2017 è iniziato da subito forte e con ritmi serrati. Qui di seguito ho ritenuto utile fare una carrellata delle novità, degli aggiornamenti, dei chiarimenti … insomma tutto ciò di cui abbiamo parlato nel primo mese dell’anno, gennaio.

Ovviamente per specifiche richieste di informazioni contattatemi pure dove preferite:
una semplice email su bonetto.davide@gmail.com oppure anche un semplice messaggio sui miei social (Facebook, Twitter ..)

Per ulteriori curiosità e approfondimenti visitate davidebonetto.com

Carissimi lettori e lettrici,

è un po’ di tempo che non intervengo sul blog. Il  motivo è semplice, in quest’ultimo periodo sto dedicando moltissimo del mio tempo (extra lavoro) ad interloquire direttamente con le persone, avviando di fatto una vasta e seria campagna di “ascolto” e “confronto” con  i cittadini su vari campi e tematiche.  Un’iniziativa che ritengo fondamentale dopo 3 densi anni di amministrazione, creando quindi un momento utile  per fare il punto nave su obiettivi centrati, aspettative mancate, criticità risolte o ancora da risolvere.

Un impegno molto serio ed intenso quindi, che tuttavia non ha assolutamente rallentato l’attività amministrativa e politica sotto le mie competenze, anzi è un ulteriore esperienza che mi motiva a spingere ancora di più su nuovi progetti ed iniziative.

Proprio ieri sera si è svolto un importante Consiglio comunale, dove abbiamo discusso ed approvato il bilancio preventivo 2016. Tralascio gli aspetti meramente tecnici e considerazioni sul contesto difficoltoso e complicato in cui operiamo oramai da 3 anni. Non è semplice ed è sotto gli occhi di chiunque, ciò nonostante ci siamo candidati, siamo stati votati ed eletti, pertanto è nostro dovere affrontare la realtà con la giusta professionalità, passione, ragionevolezza per trovare tutte le soluzioni agli ostacoli che ci troviamo lungo il percorso.

Mai come oggi il Cittadino non necessita più di miracoli o promesse faraoiniche ma di ascolto, concretezza e capacità di risolvere i problemi (anche quelli minimali) o perlomeno avere il coraggio di affrontarli.

Venendo ora al bilancio, il dato significativo è che di fronte ai cospicui tagli alle spese correnti che abbiamo dovuto per forza di cose (nuove normative, vincoli economici, ecc) effettuare, manterremo comunque per il 2016 e gli anni a venire l’attuale ottimo livello standard di servizi al cittadino.

Nei prossimi post a partire da domani, entrerò nel dettaglio e nello specifico della programmazione 2016 in tema di Urbanistica, Politiche Energetiche ed Innovazione.

A prestissimo quindi!

Un abbraccio

Davide

PS: per segnalazioni, suggerimenti o necessità scrivetemi pure su bonetto.davide@gmail.com

MV 01-12-15