Posts contrassegnato dai tag ‘ambiente’

Care lettrici, cari lettori,

rivivendo in questi mesi con voi il viaggio che il nostro Comune ha percorso dal 2013 ad oggi nel campo dell’Urbanistica, dell’Innovazione e dell’Energia, ho avuto modo di confrontarmi ancora una volta con numerosi cittadini. Un’ulteriore esperienza incredibile che ha rafforzato ed accresciuto la mia passione nel continuare ad impegnarmi per San Giorgio di Nogaro.

In queste settimane stiamo distribuendo un flyer cartaceo specifico che riassume le azioni fatte in questi 5 anni il quale sta avendo un ottimo successo.

Ho fatto questo post per tutti coloro che non lo riceveranno a casa ma che hanno dimestichezza con internet riepilogando qui di seguito i contenuti del flyer cartaceo suddivisi per ogni argomento:

Clicca sull’immagine!

Clicca sull’immagine!

Clicca sull’immagine!

Per chi vuole approfondire ancora più nel dettaglio le varie tematiche ecco la seguente pagina :

Clicca sull'immagine!

Save

Save

Save

Save

Save

Save

Save

Save

Save

Save

Save

Save

Save

Save

Save

Save

Save

Save

Save

Save

Annunci

Settimana politicamente e tecnicamente intensa quella appena passata, ben riassunta negli articoli del Messaggero Veneto che riporto qui sopra. L’ambientalista Paolo De Toni – di fronte ad una platea di circa 150 persone – ha esplicitamente chiesto ai candidati sindaco al  Comune di San Giorgio di Nogaro le loro proposte, i loro impegni sul tema degli allacciamenti alle fognature e sui pozzi artesiani. Queste tematiche ambientali mi hanno sempre appassionato ed ho avuto modo di approfondirle e studiarle in questi ultimi anni, ma trovare soluzioni a queste problematiche che un singolo comune possa adottare è quanto mai difficile poichè tutto ciò che riguarda il sistema idrico e fognario è normato a livello statale e regionale e gestito da società “in house providing”. Tuttavia uno sforzo significativo per trovare soluzioni reali ed immediatamente applicabili utili ad alleviare situazioni stagnanti da 20 anni lo abbiamo fatto, queste le nostre proposte concrete:

  1. ALLACCIAMENTI FOGNATURE: inseriremo nel programma elettorale che sostiene la mia candidatura a Sindaco, la proposta di istituzione un bando comunale specifico (le verifiche giuridiche e finanziarie preliminari già state effettuate) mediante il quale il Comune contribuirà con fondi propri a sostegno di cittadini/utenti residenti a San Giorgio di Nogaro che hanno ricevuto l’obbligo di allacciamento alle pubbliche fognature. Verranno privilegiati i cittadini/utenti ricadenti nei ceti sociali più deboli economicamente che hanno costi di allacciamento non sostenibili dal loro reddito. Tale misura sarà integrativa rispetto al bando regionale in essere . Sarà dunque costituita una graduatoria aperta che permetterà una risoluzione più veloce dello storico problema degli allacciamenti fognari che riguardano, nel solo comune di San Giorgio, più di 400 utenze.
  2. POZZI ARTESIANI: inseriremo nel programma elettorale che sostiene la mia candidatura a Sindaco, un impegno allo stanziamento di risorse economiche per avviare, di concerto con Arpa, Cafc, Friulab, un piano di monitoraggio costante delle falde acquifere presenti all’interno del Comune di San Giorgio di Nogaro mediante l’installazione di minicentraline sui pozzi artesiani strategici. La salute dei cittadini deve essere la priorità per ogni politico e Amministratore locale.

 

(altro…)

Ottime notizie per il territorio di San Giorgio di Nogaro relativamente la prevenzione e sicurezza idrogeologica.

La Regione FVG per tramite del Consorzio di Bonifica Pianura Friulana ha infatti allocato circa 900.000 euro (vecchi fondi ministeriali del 2011 rimasti bloccati) necessari alla progettazione esecutiva e realizzazione dei lavori di sistemazione delle arginature sul fiume Corno tra il centro sportivo Canoa San Giorgio e la banchina Margreth Porto Nogaro. Inoltre, con la finanziaria 2018 di recente approvazione, la Regione ha stanziato (sempre al Consorzio di bonifica) ulteriori 250.000 euro occorrenti alla realizzazione del primo stralcio d’intervento necessario al completamento dei lavori di sistemazione idraulica del canale Fiumicello prospiciente via Pralungo.

Non siamo mai rimasti a guardare.

Se vi ricordate abbiamo promosso ed effettuato il 16 marzo 2017  un importante sopralluogo al fine di sensibilizzare gli Enti preposti (Regione e Consorzio di bonifica) sulle gravose problematiche di tipo idrogeologico che affliggono da parecchi anni alcune zone sensibili presenti nel nostro territorio.
Ribadisco che l’obiettivo e l’impegno da parte del Comune su queste tematiche delicate vuole essere concreto e pragmatico ossia concertare e pianificare con il Consorzio di Bonifica Pianura Friulana e la Regione FVG la finanziabilità e la realizzabilità delle opere idrauliche necessarie, valutando quelle più urgenti e prioritarie, quindi affinando nel prossimo immediato periodo un possibile cronoprogramma annuale degli interventi.

Gli appelli dunque non sono rimasti inascoltati, anzi, in soli 9 mesi siamo riusciti ad ottenere importanti risorse economiche dopo anni di richieste rimaste inascoltate.

Un ringraziamento per la sensibilità e attenzione è doveroso farlo in primis all’Assessore regionale Sara Vito ed al servizio tutela geologico-idrico-ambientale e servizio difesa del suolo. Questo importante risultato non si sarebbe tuttavia ottenuto senza la fondamentale e preziosa collaborazione in questi mesi con il DG del Consorzio di Bonifica Pianura Friulana, ing. Massimo Canali e il suo staff.

In merito l’ing. Canali aggiunge inoltre “È proprio con le risorse di tale assessorato regionale che, per tramite di alcune economie derivanti da finanziamento con fondi 2016 (già erogato al Consorzio di bonifica), verranno completati anche alcuni interventi per la rimozione di alberature riversate su corsi d’acqua del capoluogo conseguenti il fortunale dell’agosto del 2017, in sinergia con il servizio difesa del suolo della regione e la protezione civile comunale”.

Tornando al fiume Corno, la sistemazione idraulica da effettuarsi sul fiume Corno avrà anche una valenza storica, infatti tali lavori interesseranno le parti maggiormente depresse dell’argine Est e soprattutto l’argine Ovest del Corno i quali verranno anche in parte rettificati permettendo così al centro canoa e canottaggio di poter predisporre (non prima però del 2019) un campo di regata regolamentare ed organizzare di conseguenza eventi ufficiali a livello continentale e mondiale.

Finalmente  a 50 anni dalla sua fondazione, la Canoa San Giorgio potrà continuare la sua crescita sportiva in un contesto dalle potenzialità internazionali incredibili. Infine, un altro elemento di grossa rilevanza, riguarda la messa in sicurezza e rifacimento in particolare delle sponde degradate perimetrali del centro sportivo, opere le quali verranno già inserite all’interno del progetto esecutivo complessivo, ma che tuttavia, per essere realizzate, dovranno trovare nei prossimi anni un ulteriore canale finanziario regionale o nazionale.

 

 

 

Conclusa la prima fase 2017 degli “Energy days”. Quattro gli incontri aperti al pubblico dove, nei mesi di maggio e giugno, si è avviato un percorso di sensibilizzazione ed informazione per la popolazione relativamente al tema dell’energia da fonti rinnovabili ed agli effetti ed alle problematiche legate ai cambiamenti climatici. Il progetto partecipativo ha avuto l’obiettivo di condividere anche le possibili o già attivate azioni e soluzioni realizzabili per contrastare le emissioni di CO2 da fonti fossili e i conseguenti mutamenti climatici che provocano il lento ed inesorabile l’innalzamento del livello dei mari.

Il Patto dei Sindaci prevede soprattutto informazione e formazione al cittadino. Abbiamo messo sul tavolo di lavoro tematiche complesse ma al contempo fondamentali per il futuro dell’ecosistema terrestre calandole peraltro sul nostro territorio, terra di acque, di fiumi, di bonifiche, a pochi metri dalla laguna e dal mare. Centinaia di persone hanno partecipato con passione e curiosità agli eventi mentre chi non è potuto venire ha apprezzato e condiviso sui socialnetwork informazioni ed aggiornamenti. Ci tengo a sottolineare che gli Energy Days hanno avuto valenza internazionale in quanto eventi correlati ad EUSEW 2017 ossia il periodo europeo dedicato all’Energia Sostenibile, dove si discute sulle tematiche legate all’Efficienza Energetica e alle Energie Rinnovabili con l’obiettivo primario di diffondere le migliori pratiche e nuove idee per costruire partenariati e per contribuire a soddisfare gli obiettivi energetici e climatici dell’UE.

Il ciclo di eventi è partito da un quadro (purtroppo pesante) degli effetti e soprattutto delle cause sull’argomento dei cambiamenti climatici sia a livello globale sia a livello locale. Nel terzo e quarto incontro invece si è discusso su come possiamo cercare di bloccare il surriscaldamento del pianeta, partendo dalla pianificazione, passando per le azioni concrete (con nuove tecnologie impiantistiche nel campo dell’energia da fonti rinnovabili), fino a ragionare sul come e dove modificare i nostri stili di vita nel quotidiano.

Conclusa dunque la fase partecipativa attivata dal Comune per la redazione del Piano di Azione per l’Energia Sostenibile (PAES) che ha visto coinvolti, tra aprile e maggio, anche numerosi tecnici, professionisti ed aziende del territorio con due specifici tavoli tematici e specifici questionari di partecipazione online. Abbiamo raccolto importanti idee e proposte utili e necessarie a migliorare contenuti ed obiettivi del PAES che oramai è quasi completato.

Il confronto con il territorio e la sua gente è fondamentale, ma richiede fatica, studio, impegno, pazienza e capacità di ascolto e risposta ma soprattutto deve essere continuo e costante nel tempo. Posso dire quindi che, con un pizzico di orgoglio, questo innovativo strumento di pianificazione energetica ed ambientale è stato costruito assieme alla popolazione di San Giorgio.

A presto!

Davide

(altro…)

Dopo gli ottimi successi del #ENERGYDAY di giovedì 18 maggio (proiezione del film/documentario “Before the Flood”),  del 2° #ENERGYDAY di martedì 23 maggio (gli effetti del global warming sulla Bassa Friulana) e 3° #ENERGYDAY di martedì 20 giugno maggio (Il Piano di Azione per l’Energia sostenibile di San Giorgio di Nogaro) ci proiettiamo  al quarto ed ultimo appuntamento , che si terrà martedì 27 giugno p.v. sempre alle 20.30 (presso Edificio Liberty di Villa Dora, Piazza Plebiscito 2). Nella prima serata abbiamo affrontato tematiche complesse e globali ma al contempo fondamentali per il futuro dell’ecosistema terrestre. Nella seconda serata invece ci siamo calati  sul nostro territorio, terra di acque, di fiumi, di bonifiche, a pochi metri dalla laguna e dal mare. Nella terza serata invece sono stati illustrati gli innovativi strumenti pianificatori messi in campo dal Comune di San Giorgio di Nogaro, quali il PAES (Piano di Azione per l’Energia Sostenibile), il Piano del Verde Urbano.

Il quarto ed ultimo incontro dunque, sarà diviso in due parti:

  • nella prima si parlerà dell’energia pulita ricavabile dal ciclo dei rifiuti urbani, dalle risorse idriche e da altre fonti rinnovabili, con gli interventi dell’ing. Giampiero Zanchetta (NET Azienda Pulita Spa), dell’ing. Massimo Canali (Direttore Generale Consorzio di Bonifica Pianura Friulana), della dott.ssa Patrizia Simeoni (Dipartimento di Ingegneria Elettrica, Gestionale e Meccanica Università di Udine) e dell’ing. Cristiano Gillardi (Energy Manager – Legambiente).
  • La seconda parte si concentrerà sulle buone pratiche per il “vivere sostenibile” di tutti i giorni, con la presentazione e illustrazione di uno specifico depliant per il cittadino.

No mancate! Vi aspetto!

(altro…)

Dopo l’ottimo successo del #ENERGYDAY di giovedì 18 maggio (proiezione del film/documentario “Before the Flood”), e del 2° #ENERGYDAY di martedì 23 maggio (gli effetti del global warming sulla Bassa Friulana) ci proiettiamo  al terzo appuntamento , che si terrà martedì 20 giugno p.v. sempre alle 20.30 (presso Edificio Liberty di Villa Dora, Piazza Plebiscito 2). Nella prima serata abbiamo affrontato tematiche complesse e globali ma al contempo fondamentali per il futuro dell’ecosistema terrestre. Nella seconda serata invece ci siamo calati  sul nostro territorio, terra di acque, di fiumi, di bonifiche, a pochi metri dalla laguna e dal mare.

Nel terzo incontro verranno illustrati gli innovativi strumenti pianificatori messi in campo dal Comune di San Giorgio di Nogaro, quali il PAES (Piano di Azione per l’Energia Sostenibile), il Piano del Verde Urbano, il prontuario della Sostenibilità del regolamento edilizio.
Il focus della serata verterà principalmente sul PAES, strumento  da redigere obbligatoriamente dai firmatari del Patto dei Sindaci. Tale piano di azione – conseguentemente agli importanti lavori dei tavoli tecnici tematici organizzati da comune con professionisti ed aziende – è in fase avanzata di stesura e durante questa serata saranno svelati in anteprima alcuni contenuti.

Cliccando QUI potete visionare le slide relative alla 1^ fase del PAES – l’Inventario delle Emissioni di Base – conclusa qualche mese fa.

Sottolineo inoltre che dal 19 al 25 giugno 2017 si terrà la settimana europea dell’Energia Sostenibile (EUSEW 2017), che è il più grande evento dedicato all’Efficienza Energetica e alle Energie Rinnovabili in Europa. Obiettivo primario è quello di diffondere le migliori pratiche, e nuove idee per costruire partenariati, per contribuire a soddisfare gli obiettivi energetici e climatici dell’UE.

Questo #energyday avrà quindi ancora più importanza in quanto ricade nella settimana europea dell’Energia Sostenibile!

No mancate! Vi aspetto!

(altro…)