Posts contrassegnato dai tag ‘Europa 2020’

 

 

 

Conclusa la prima fase 2017 degli “Energy days”. Quattro gli incontri aperti al pubblico dove, nei mesi di maggio e giugno, si è avviato un percorso di sensibilizzazione ed informazione per la popolazione relativamente al tema dell’energia da fonti rinnovabili ed agli effetti ed alle problematiche legate ai cambiamenti climatici. Il progetto partecipativo ha avuto l’obiettivo di condividere anche le possibili o già attivate azioni e soluzioni realizzabili per contrastare le emissioni di CO2 da fonti fossili e i conseguenti mutamenti climatici che provocano il lento ed inesorabile l’innalzamento del livello dei mari.

Il Patto dei Sindaci prevede soprattutto informazione e formazione al cittadino. Abbiamo messo sul tavolo di lavoro tematiche complesse ma al contempo fondamentali per il futuro dell’ecosistema terrestre calandole peraltro sul nostro territorio, terra di acque, di fiumi, di bonifiche, a pochi metri dalla laguna e dal mare. Centinaia di persone hanno partecipato con passione e curiosità agli eventi mentre chi non è potuto venire ha apprezzato e condiviso sui socialnetwork informazioni ed aggiornamenti. Ci tengo a sottolineare che gli Energy Days hanno avuto valenza internazionale in quanto eventi correlati ad EUSEW 2017 ossia il periodo europeo dedicato all’Energia Sostenibile, dove si discute sulle tematiche legate all’Efficienza Energetica e alle Energie Rinnovabili con l’obiettivo primario di diffondere le migliori pratiche e nuove idee per costruire partenariati e per contribuire a soddisfare gli obiettivi energetici e climatici dell’UE.

Il ciclo di eventi è partito da un quadro (purtroppo pesante) degli effetti e soprattutto delle cause sull’argomento dei cambiamenti climatici sia a livello globale sia a livello locale. Nel terzo e quarto incontro invece si è discusso su come possiamo cercare di bloccare il surriscaldamento del pianeta, partendo dalla pianificazione, passando per le azioni concrete (con nuove tecnologie impiantistiche nel campo dell’energia da fonti rinnovabili), fino a ragionare sul come e dove modificare i nostri stili di vita nel quotidiano.

Conclusa dunque la fase partecipativa attivata dal Comune per la redazione del Piano di Azione per l’Energia Sostenibile (PAES) che ha visto coinvolti, tra aprile e maggio, anche numerosi tecnici, professionisti ed aziende del territorio con due specifici tavoli tematici e specifici questionari di partecipazione online. Abbiamo raccolto importanti idee e proposte utili e necessarie a migliorare contenuti ed obiettivi del PAES che oramai è quasi completato.

Il confronto con il territorio e la sua gente è fondamentale, ma richiede fatica, studio, impegno, pazienza e capacità di ascolto e risposta ma soprattutto deve essere continuo e costante nel tempo. Posso dire quindi che, con un pizzico di orgoglio, questo innovativo strumento di pianificazione energetica ed ambientale è stato costruito assieme alla popolazione di San Giorgio.

A presto!

Davide

(altro…)

Annunci

Dopo gli ottimi successi del #ENERGYDAY di giovedì 18 maggio (proiezione del film/documentario “Before the Flood”),  del 2° #ENERGYDAY di martedì 23 maggio (gli effetti del global warming sulla Bassa Friulana) e 3° #ENERGYDAY di martedì 20 giugno maggio (Il Piano di Azione per l’Energia sostenibile di San Giorgio di Nogaro) ci proiettiamo  al quarto ed ultimo appuntamento , che si terrà martedì 27 giugno p.v. sempre alle 20.30 (presso Edificio Liberty di Villa Dora, Piazza Plebiscito 2). Nella prima serata abbiamo affrontato tematiche complesse e globali ma al contempo fondamentali per il futuro dell’ecosistema terrestre. Nella seconda serata invece ci siamo calati  sul nostro territorio, terra di acque, di fiumi, di bonifiche, a pochi metri dalla laguna e dal mare. Nella terza serata invece sono stati illustrati gli innovativi strumenti pianificatori messi in campo dal Comune di San Giorgio di Nogaro, quali il PAES (Piano di Azione per l’Energia Sostenibile), il Piano del Verde Urbano.

Il quarto ed ultimo incontro dunque, sarà diviso in due parti:

  • nella prima si parlerà dell’energia pulita ricavabile dal ciclo dei rifiuti urbani, dalle risorse idriche e da altre fonti rinnovabili, con gli interventi dell’ing. Giampiero Zanchetta (NET Azienda Pulita Spa), dell’ing. Massimo Canali (Direttore Generale Consorzio di Bonifica Pianura Friulana), della dott.ssa Patrizia Simeoni (Dipartimento di Ingegneria Elettrica, Gestionale e Meccanica Università di Udine) e dell’ing. Cristiano Gillardi (Energy Manager – Legambiente).
  • La seconda parte si concentrerà sulle buone pratiche per il “vivere sostenibile” di tutti i giorni, con la presentazione e illustrazione di uno specifico depliant per il cittadino.

No mancate! Vi aspetto!

(altro…)

Dopo l’ottimo successo del #ENERGYDAY di giovedì 18 maggio (proiezione del film/documentario “Before the Flood”), e del 2° #ENERGYDAY di martedì 23 maggio (gli effetti del global warming sulla Bassa Friulana) ci proiettiamo  al terzo appuntamento , che si terrà martedì 20 giugno p.v. sempre alle 20.30 (presso Edificio Liberty di Villa Dora, Piazza Plebiscito 2). Nella prima serata abbiamo affrontato tematiche complesse e globali ma al contempo fondamentali per il futuro dell’ecosistema terrestre. Nella seconda serata invece ci siamo calati  sul nostro territorio, terra di acque, di fiumi, di bonifiche, a pochi metri dalla laguna e dal mare.

Nel terzo incontro verranno illustrati gli innovativi strumenti pianificatori messi in campo dal Comune di San Giorgio di Nogaro, quali il PAES (Piano di Azione per l’Energia Sostenibile), il Piano del Verde Urbano, il prontuario della Sostenibilità del regolamento edilizio.
Il focus della serata verterà principalmente sul PAES, strumento  da redigere obbligatoriamente dai firmatari del Patto dei Sindaci. Tale piano di azione – conseguentemente agli importanti lavori dei tavoli tecnici tematici organizzati da comune con professionisti ed aziende – è in fase avanzata di stesura e durante questa serata saranno svelati in anteprima alcuni contenuti.

Cliccando QUI potete visionare le slide relative alla 1^ fase del PAES – l’Inventario delle Emissioni di Base – conclusa qualche mese fa.

Sottolineo inoltre che dal 19 al 25 giugno 2017 si terrà la settimana europea dell’Energia Sostenibile (EUSEW 2017), che è il più grande evento dedicato all’Efficienza Energetica e alle Energie Rinnovabili in Europa. Obiettivo primario è quello di diffondere le migliori pratiche, e nuove idee per costruire partenariati, per contribuire a soddisfare gli obiettivi energetici e climatici dell’UE.

Questo #energyday avrà quindi ancora più importanza in quanto ricade nella settimana europea dell’Energia Sostenibile!

No mancate! Vi aspetto!

(altro…)

#energyday n.1

 

Dopo l’ottimo successo del #ENERGYDAY di giovedì 18 maggio con la proiezione del film/documentario “Before the Flood”,ci proiettiamo subito al secondo appuntamento di maggio, che si terrà martedì 23 p.v. sempre alle 20.30 (presso Edificio Liberty di Villa Dora, Piazza Plebiscito 2). Nella prima serata abbiamo colto questa affascinante sfida affrontando tematiche complesse e globali ma al contempo fondamentali per il futuro dell’ecosistema terrestre. Ora, le caleremo sul nostro territorio, terra di acque, di fiumi, di bonifiche, a pochi metri dalla laguna e dal mare. Vogliamo capire cosa possiamo e dobbiamo fare, anche nel nostro piccolo, ossia elaborare idee, soluzioni ed azioni per lasciare questo mondo un po’ migliore di come lo abbiamo trovato. Ci concentreremo quindi sulle cause e sugli effetti del “global warming”, le conseguenti ripercussioni sulla Bassa Friulana, con una particolare attenzione sulla zona di San Giorgio di Nogaro e comuni limitrofi.

Alla presentazione delle evidenze e delle ragioni dei cambiamenti climatici in regione, interverranno in sequenza importanti enti regionali rappresentati da personalità di grande spessore tecnico e scientifico:

  • ARPA FVG – Osservatorio Meteorologico Regionale con il  dott. Stefano Micheletti (Direttore dell’Osmer). Verranno illustrati i cambiamenti climatici in Friuli Venezia Giulia, a partire da un accenno agli aspetti della nostra quotidianità che ci stanno a cuore e che subiscono e subiranno gli effetti dei cambiamenti climatici, e nello specifico verranno trattati i seguenti argomenti:
    · come sta cambiando il clima in FVG ;
    · come ciò si ricollega al global warming e perché questo dovrebbe preoccuparci;
    · perché il clima sta cambiando;
    · gli scenari climatici futuri su scala globale e per l’Italia;
    · gli impatti dei cambiamenti climatici a livello globale, europeo e regionale (in termini generali);
    · cosa possiamo fare? Mitigazione e adattamento: cenni a politiche e azioni, globali e locali.
  • Consorzio di Bonifica Pianura Friulana con l’ing. Massimo Canali (Direttore generale). Verranno illustrati i metodi ed i sistemi impiantistici di difesa idraulica e le difese arginali perilagunari attuali e/o da prevedere e rafforzare in prospettiva futura.
  • Protezione Civile Regionale con l’Ing. Aldo Primiero (Responsabile gestione sistema degli allerta della PC). Verrà illustrato il sistema di allerta per gli eventi meteo, con riferimento particolare a quelli meteomarini di interesse per la Bassa Friulana.

Vi aspetto!

(altro…)

Si apre giovedì 18 maggio alle ore 20.15 – con un cineforum tematico presso la sala conferenza multimediale dell’edificio Liberty di Villa Dora – il ciclo di incontri all’interno del progetto di sensibilizzazione energetico-ambientale “San Giorgio di Nogaro e il Patto dei Sindaci”. Il primo evento vedrà  infatti protagonista il famosissimo film-documentario di Fisher Stevens e con Leonardo DiCaprio, “Before the Flood (Punto di non ritorno)”, che presenta un resoconto sui drammatici mutamenti che si stanno verificando in tutto il mondo a causa dei cambiamenti climatici, assieme a ciò che tutti noi, come individui e come società, possiamo fare per prevenire una fine catastrofica della vita sul nostro pianeta. Il film-documentario segue DiCaprio nel suo viaggio lungo i cinque continenti fino al Circolo Polare Artico, con le interviste ai grandi scienziati, gli incontri con i più importanti leader mondiali, attivisti e residenti locali per acquisire una più profonda comprensione di questo problema complesso e indagare soluzioni concrete per la sfida ambientale più urgente del nostro tempo.

Avviata dunque a San Giorgio di Nogaro la prima fase 2017 degli “Energy days” con quattro gli incontri aperti al pubblico dove, nei mesi di maggio e giugno, si intraprenderà un percorso di sensibilizzazione ed informazione per la popolazione relativamente al tema dell’energia da fonti rinnovabili ed agli effetti ed alle problematiche legate ai cambiamenti climatici. Il progetto partecipativo ha l’obiettivo di condividere anche le possibili o già attivate azioni e soluzioni  realizzabili per contrastare le emissioni di CO2 da fonti fossili e i conseguenti mutamenti climatici che provocano il lento ed inesorabile l’innalzamento del livello dei mari.

Il Patto dei Sindaci prevede soprattutto informazione e formazione al cittadino. Abbiamo colto questa affascinante sfida mettendo sul tavolo tematiche complesse ma al contempo fondamentali per il futuro dell’ecosistema terrestre. Le caleremo però sul nostro territorio, terra di acque, di fiumi, di bonifiche, a pochi metri dalla laguna e dal mare. Vogliamo capire cosa possiamo e dobbiamo fare, anche nel nostro piccolo, ossia elaborare idee, soluzioni ed azioni per  lasciare questo mondo un po’ migliore di come lo abbiamo trovato. Peraltro questo progetto ha valenza internazionale poiché a Bruxelles ed in tutta l’Europa dal 19 al 25 giugno 2017 è prevista la settimana europea dell’Energia Sostenibile EUSEW 2017 che è il più grande evento dedicato all’Efficienza Energetica e alle Energie Rinnovabili in Europa. Obiettivo primario è quello di diffondere le migliori pratiche, e nuove idee per costruire partenariati, per contribuire a soddisfare gli obiettivi energetici e climatici dell’UE.

Vorrei però ringraziare particolarmente coloro i quali hanno reso possibile, con le loro idee e la loro passione e sensibilità  la realizzazione di questo progetto: Jacopo, Riccardo, Stefania, Gabriele, Diego e Giovanni. 

Oltre al Comune di San Giorgio, i partner che parteciperanno alle serate saranno di elevato spessore tecnico-scientifico: ARPA Fvg,  OSMER Fvg, Protezione Civile Regionale, Legambiente Udine e Fvg, Consorzio di Bonifica Pianura Friulana, NET Spa, Università di Udine.

Il Patto dei Sindaci è un progetto nato dalla libera volontà delle autorità locali e regionali, col fine di ridurre del 20% le emissioni di anidride carbonica entro il 2020. Alla fine del 2015 il Patto si è rinnovato coinvolgendo ulteriori realtà locali e dandosi come obbiettivo quello di ridurre del 40% le emissioni di gas serra entro il 2030 integrando il tema dei mutamenti climatici. Sin dall’inizio la Commissione europea ha contribuito allo sviluppo di finanziamenti per sostenere l’attuazione del Patto.

Strumenti di sostegno pubblico all'abitare

La Giunta regionale ha fissato ad oggi, lunedì 19 dicembre 2016, la data di inizio della presentazione da parte dei privati cittadini interessati delle domande di contributo del nuovo canale dell’edilizia agevolata (art. 18 della legge regionale 1/2016).

Cliccando sull’immagine sopra o al seguente link http://www.regione.fvg.it/rafvg/cms/RAFVG/famiglia-casa/casa/FOGLIA8/ potete visionare tutti i dettagli.

Per comodità riepilogo qui di seguito alcune informazioni generali:

  • Nell’ambito degli incentivi di “edilizia agevolata” di cui alla L.R. 1/2016 per “Prima Casa” si intende l’alloggio adibito ad abitazione e residenza anagrafica con dimora abituale dei beneficiari, e avente destinazione d’uso residenziale attribuita alla stessa in coerenza con le prescrizioni degli strumenti urbanistici comunali.
  • Le iniziative per le quali è possibile richiedere il contributo di “edilizia agevolata” sono: il RECUPERO della prima casa, e l’ACQUISTO CON CONTESTUALE RECUPERO della prima casa, come di seguito specificate.
    • Per RECUPERO si intende l’iniziativa attuata dal proprietario o usufruttuario che successivamente alla presentazione della domanda di contributo avvia sull’abitazione uno dei seguenti interventi (così come definiti dalla legge regionale 19/2009):
      – RISTRUTTURAZIONE URBANISTICA
      – RISTRUTTURAZIONE EDILIZIA
      – RESTAURO E RISANAMENTO CONSERVATIVO
      – MANUTENZIONE STRAORDINARIA.
      A tali interventi sono equiparati interventi che comprendono ALMENO TRE dei seguenti lavori di manutenzione volti all’efficientamento energetico o messa a norma di impianti, anche se realizzati su parti comuni degli edifici:
      Installazione di impianti solari termici o fotovoltaici
      Installazione o sostituzione di caldaie per il riscaldamento con installazione o rifacimento dei relativi impianti
      Isolamento termico pareti esterne verticali
      Isolamento termico, anche di copertura, di solai
      Installazione impianti geotermici.
    • Per ACQUISTO CON CONTESTUALE RECUPERO si intende l’iniziativa volta a:
      a) acquisire, successivamente alla presentazione della domanda di contributo l’intera proprietà di una o più unità immobiliari, SU CUI L’ACQUIRENTE EFFETTUA, successivamente alla compravendita, gli interventi di
      RECUPERO sopra indicati, al fine di realizzare una sola unità immobiliare.
      b) acquisire, successivamente alla presentazione della domanda di contributo, l’intera proprietà di una unità immobiliare, SU CUI LA PARTE VENDITRICE ABBIA EFFETTUATO, almeno uno degli interventi di RECUPERO sopra indicati (con esclusione degli interventi equiparati). Alla data di presentazione della domanda gli interventi di recupero devono essere iniziati da oltre un anno ovvero ultimati da non più di due anni.
  • I contributi di “edilizia agevolata” sono erogati a fronte di una spesa per la realizzazione degli interventi direttamente sostenuta dal beneficiario e rimasta effettivamente a suo carico non inferiore a 30.000,00 euro. Non concorrono alla determinazione della spesa le spese tecniche, gli oneri fiscali e le spese notarili.
  • Gli incentivi di “edilizia agevolata” consistono in contributi in conto capitale, erogati in un’unica soluzione successivamente alla conclusione delle iniziative finanziabili. L’entità dei contributi è la seguente:
    a) per l’Acquisto con contestuale recupero: 15.000,00 euro
    b) per la Ristrutturazione urbanistica, Ristrutturazione edilizia, il Restauro e risanamento conservativo: 13.000,00 euro
    c) per la Manutenzione straordinaria, e per gli “Interventi integrati”: 10.000,00 euro.
  • ……….

Continua su http://www.regione.fvg.it/rafvg/cms/RAFVG/famiglia-casa/casa/FOGLIA8/